Dopo il grande successo della prima edizione, dal 2 al 16 giugno 2019 torna il Festivaldera, per scoprire le meraviglie di un territorio in cui dimora la toscanità più profonda, attraverso i grandi nomi del mondo dello spettacolo che saranno coinvolti in vere e proprie produzioni originali, tra teatro, danza e musica. 

I “Giganti” è il tema attorno al quale si è sviluppato il progetto artistico di questa edizione: giganti sono “poco più che persone“, uomini e donne che nella loro quotidianità compiono gesti e scelte straordinarie.

Giganti sono i paesaggi della Valdera, emblema di una toscanità pura e genuina e portatori della memoria storica del luogo.

Giganti sono le statue, create per l’Impianto di Smaltimento Rifiuti di Legoli che caratterizzano ormai il territorio della Valdera. Figure che emergono dalla terra come simbolo di rinascita.

Giganti sono i protagonisti del Festivaldera 2019: Sergio Rubini (il 2 giugno a Ponsacco), Valeria Solarino (il 6 giugno a Pontedera), Edoardo Leo (il 9 giugno a Pontedera), Luca Zingaretti (il 16 giugno a Legoli, presso l’Impianto di Smaltimento Rifiuti) invitati a interpretare i monologhi e i testi scritti dal drammaturgo Michele Santeramo.

A questi si aggiungono due appuntamenti con la grande danza (il 4 giugno a Peccioli e il 12 giugno a Pontedera) e i Cooking Show a cura di Rubina Rovini, un “gigante” della Valdera, nata a Pontedera e protagonista di Masterchef All Stars Italia.

Un festival di produzione, uno spettacolo che nasce sul territorio, che ne è parte, coinvolgendo i giovani in formazione, le scuole e chi vuole attivarsi con la propria vitalità creativa. Tanti i professionisti: il regista Lino Musella, il musicista Marco Zurzolo, il coreografo Kristian Cellini e il drammaturgo Michele Santeramo, che già dal mese di marzo ha iniziato a lavorare con gli allievi nella nuova Biblioteca Comunale e Archivio Fonte Mazzola a Peccioli.

Organizzato da Fondazione Peccioliper e Fondazione Teatro della Toscana insieme al brandculturale The Other Theater, con il patrocinio dei Comuni di Peccioli, Pontedera e Ponsacco, il Festivaldera vanta la direzione artistica di Marco D’Amore, noto ai più per la fortunata serie TV “Gomorra”, ma soprattutto attore e regista talentuoso, raffinato e autentico.

Le sei serate saranno accompagnate da sei cortometraggi, realizzati dal regista Vito Palmieri, che si inseriscono nel territorio della Valdera immaginata come un panorama che assume una veste naturalmente teatrale.