Dopo il grandissimo successo delle anteprime di “Carlo Levi. Cristo si è fermato a Eboli”, lo spettacolo da un’idea di Gianluca Rosucci, scritto e diretto da Andrea Mancini, arriva al Teatro Nuovo di Pisa, giovedì 28 marzo alle ore 21

Sarà senza dubbio un evento da non mancare, con le splendide musiche tratte da “Song for Israel” di Riccardo Joushua Moretti, il grande compositore e direttore (tra l’altro per sette anni al Teatro Bolshoi di Mosca) che a Pisa è cresciuto, interpretando – tra l’altro – il Giacomo Puccini nel film di Paolo Benvenuti.

A Pisa perché parte dei suoi attori sono proprio pisani, insieme a Silvia Bagnoli, brava attrice di origine empolese, ci sono infatti Paolo Giommarelli, che sarà Carlo Levi, e Daniela Maccari, la grande ballerina, musa erede di Lindsay Kemp.

Lo spettacolo è un articolato di musica, teatro, danza, che ripercorre all’indietro gli anni del confino nella parte più arcaica della Basilicata, fino alla successiva scoperta della Sicilia, e del Sud tutto, che Levi lega al resto dell’Italia attraverso la sua figura d’intellettuale, filosofo, meridionalista. Uno spettacolo intenso, portavoce di speranza e rinnovamento, per raccontare la partenza e il ritorno, la scoperta e il mistero.