Venerdì 22 marzo, dalle ore 9.30 presso la Sala Convegni del Polo Didattico delle Piagge, il Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace dell’Università di Pisa insieme a un ampio cartello di enti e associazioni del territorio promuove la conferenza dal titolo “Resilienza o estinzione? Cambiamenti climatici, perdita di biodiversità, crisi economica: scegliere il futuro dopo la crescita“.

È intorno a questa scelta, radicale, per la portata stessa della posta in gioco, che si svilupperanno per l’intera giornata i contributi di numerosi relatori provenienti dal mondo della ricerca e dell’attivismo, tra i quali Serge Latouche, con un intervento sul tema della “Resilienza nell’Antropocene”.

I devastanti effetti del cambiamento climatico, il drammatico approssimarsi dei limiti che la scarsità delle risorse e delle capacità rigenerative del pianeta pone alla crescita materiale del processo economico, la crescente disuguaglianza che dilania il corpo sociale sono i vari aspetti di una crisi globale a cui è possibile dare una risposta coerente solo assumendo la prospettiva delle condizioni che potranno rendere praticabile la sopravvivenza dell’uomo nella biosfera.

Da questo punto di vista, la salvaguardia della biodiversità e degli ambienti naturali a livello locale e nazionale, al centro dell’azione delle associazioni e comitati che promuovono la conferenza, rappresenta un primo e cruciale passo per una transizione verso un futuro ecologicamente possibile.

La conferenza è promossa da: Associazione Amici della Terra, Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace (CISP) – Università di Pisa, Aspo Italia, MDF, WWF, Club Alpino Italiano, Italia Nostra Onlus, Legambiente Versilia, Legambiente Valdera, LIPU, Comitato per la Salvezza della Pineta di Viareggio, Accademia dei Georgofili Sezione Centro-Ovest, Parco Regionale della Maremma, Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli, Parco Apuane.