Nel 2019 nuove promozioni per residenti e studenti
e un fitto calendario di attività straordinarie, da visite tematiche a percorsi enogastronomici

Tempo di primi bilanci per il camminamento in quota sulle Antiche Mura di Pisa. Il monumento, restaurato dal Comune nell’ambito dei progetti Piuss, dal 18 maggio è aperto tutti i giorni grazie all’associazione di imprese che si sono aggiudicate il bando di gestione: CoopCulture, Itinera, PromoCultura. Una passeggiata che permette di scoprire la città da una prospettiva inedita, ammirando i monumenti di piazza dei Miracoli, ma anche angoli meno conosciuti come il nuovo parco delle Concette.

Un percorso apprezzato tanto dai pisani quanto dai turisti, come dimostrano i numeri dei primi sette mesi di attività. Dal 18 maggio al 30 novembre i biglietti staccati sono stati 81.721, di cui 12.886 gratuiti: 5.632 i residenti e 7.254 tra bambini, disabili con accompagnatori, guide. 1.331 sono stati i partecipanti agli eventi straordinari a numero chiuso, che hanno visto quasi sempre il tutto esaurito. Giugno è stato il mese record con ben 16.151 accessi, mentre in autunno il giorno record è stato il 7 ottobre con 1.612 ingressi. La maggior parte dei visitatori sono turisti in visita alla Piazza dei Miracoli che salgono dalla Torre Santa Maria e poi scendono dagli altri punti di accesso: grazie al camminamento sulle Mura sono aumentati i turisti che si inoltrano in altre parti della città. Le nazionalità più rappresentate, dopo quella italiana, sono americana, russa, spagnola e francese.

Il monumento è entrato nel tessuto di promozione turistica del territorio con l’adesione al marchio ‘Terre di Pisa’ e tramite convenzioni stipulate con mostre ed eventi: Internet Festival, Pisa Book Festival, Pisa Marathon, Cetilar Half Marathon, l’esposizione ‘Da Magritte a Duchamp 1929: il grande Surrealismo dal Centre Pompidou’ in corso a Palazzo Blu, la mostra-spettacolo su ‘Bosch, Brueghel e Arcimboldo’ agli Arsenali Repubblicani.

Le Mura di Pisa si preparano al 2019 con un piano di eventi speciali, promozioni e attività. Al 31 dicembre termina il periodo di sperimentazione previsto per consentire ai residenti una prima fase di piena fruibilità delle Mura rimaste per secoli chiuse e non utilizzabili. Un’esperienza terminata già a settembre ma che è proseguita fino a dicembre grazie all’accordo raggiunto tra l’attuale Amministrazione Comunale e il soggetto gestore. Dal 1° gennaio, con l’accesso a pagamento a tariffa ridotta come previsto dal piano economico oggetto di gara, per i residenti sono previste due nuove promozioni speciali. La prima si chiama ‘Ti porto sulle Mura’ ed è pensata per i tanti pisani che vogliono mostrare Pisa dall’alto delle Mura ad amici o parenti in visita: prevede l’ingresso gratis per il residente che accompagna un non residente. La seconda è la card ‘Mura di Pisa 2019’, disponibile oltre che per i residenti del Comune di Pisa anche per gli studenti dell’Università di Pisa domiciliati in città, con prezzo scontato a 20 euro: permette accessi illimitati sulle Mura per tutto l’anno e ingresso gratuito a due eventi speciali dei percorsi “A spasso con… “ e “Family”, comprese attività sportive dedicate. Ai possessori della card saranno inoltre dedicate nel corso dell’anno convenzioni per eventi speciali, iniziative e aperture straordinarie. Sempre per residenti e studenti, abbonamento mensile a 10 euro invece che a 20 euro.

Nel 2019 saranno ulteriormente incrementati gli eventi speciali, che già nel primo anno hanno riscosso grande successo, soprattutto tra i pisani che già conoscono il monumento e che con queste attività straordinarie scoprono modi nuovi per viverlo. Si va dalle visite tematiche in italiano ed inglese in collaborazione con associazioni di guide turistiche, alle passeggiate con scrittori, artisti e giornalisti, ad attività sportive e di promozione della salute ed eventi per bambini e famiglie organizzati con il contributo di case editrici e librerie specializzate, per continuare con percorsi enogastronomici in quota che daranno spazio e visibilità alle eccellenze agroalimentari del territorio e, nel pieno dell’estate, con aperture straordinarie serali e notturne che consentiranno di osservare il cielo stellato sopra la città.. A questi si aggiungeranno cinque giornate di apertura con ingresso gratuito per tutti, concordate con l’Amministrazione comunale.