La pediatria dell’Azienda ospedaliero universitaria pisana, con la sezione interna di Pneumologia e Allergologia, è l’unico gruppo italiano e al terzo posto nel mondo per numero di pazienti arruolati nella prima sperimentazione internazionale sull’impiego di un nuovo farmaco, con attività fluidificante delle secrezioni mucose, nella Discinesia ciliare primaria.

Lo rende noto l’Aoup. La patologia è una malattia rara, spiega una nota, “che colpisce principalmente le vie respiratorie e si caratterizza per l’alterata rimozione del muco, da cui la ricorrenza di infezioni con progressiva compromissione della funzione respiratoria e della qualità della vita di chi ne è affetto”. Nel team di ricerca pisano, guidato da Massimo Pifferi, responsabile della sezione di Pneumologia e Allergologia, fanno parte Martina Piras, Maria Elisa Di Cicco, Nina Tyutyusheva, Mariagrazia Esposito, Teresa Di Chio, Margherita Valiani, Claudia Angelucci e Michele Rizzo. “La sezione – conclude l’Aoup – segue il più elevato numero di pazienti in Italia”.