Giovedì 6 e venerdì 7 dicembre 2018, presso il Centro congressi “Le benedettine”, in piazza S. Paolo a Ripa d’Arno, a Pisa, a partire dalle 10.00, si svolgerà il convegno “L’Italia e l’Islam. XII secoli di storie in movimento: persone, merci e culture”. L’incontro organizzato da Renata Pepicelli e Daniele Mascitelli del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa e promosso dal CISP, il Centro interdipartimentale di Scienze per la pace, e dal Dottorato in Storia, nasce con l’obiettivo di raccontare, a partire dalla città della Torre, le profonde relazioni e interconnessioni dell’Italia con il mondo arabo.

Partendo dalla storia di Pisa il convegno, articolato in tre macro-sessioni (età medioevale, età moderna e età contemporanea), ripercorre un arco temporale di dodici secoli durante il quale il mondo musulmano, inteso come insieme eterogeneo di persone e culture che condividono una fede religiosa o da essa sono fortemente influenzate, è stato in continua interconnessione con l’Italia, attraversando il tempo e lo spazio, fino ai nostri giorni.

Oltre agli interventi di docenti e ricercatori afferenti a diversi atenei, il convegno sarà arricchito dalla mostra “Scritture kufiche” di Delio Gennai che si aprirà il 6 dicembre alle 13.30; dalla lezione spettacolo “Andare per l’Italia araba” di Alessandro Vanoli, del 6 dicembre alle 21.00 presso il Cinema Arsenale; dalla visita guidata lungo le tracce arabo-islamiche a Pisa a cura di Mauro Ronzani, che si svolgerà il 7 dicembre dalle 15.00, con partenza da Palazzo Carità, in via Pasquali Paoli 15.

Il convegno e le attività connesse sono aperte a tutti e non necessitano di prenotazione.