La squadra di polizia giudiziaria e il nucleo centro storico della polizia municipale di Pisa hanno scoperto l’ennesimo laboratorio di merce con marchi contraffatti, all’interno di un appartamento di una strada a ridosso del centro cittadino. Il materiale era stato nascosto addirittura sopra il tetto dello stabile.

Gli agenti, una volta dentro l’appartamento, hanno visto strani movimenti e si sono spinti nella ricerca della merce contraffatta fin sopra i tetti, dove gli occupanti dell’abitazione avevano cercato di occultare sia la strumentazione utilizzata per la cucitura, con le etichette riportanti i loghi dei marchi noti (Colmar, Adidas, Nike, Fred Perry, Burbery, Woolrich, Gucci e altri) sia la merce già confezionata, pronta alla vendita al dettaglio. Tra gli indagati, c’è anche chi si era nascosto sulla tettoia sotto la pioggia battente. Lo stesso appartamento era gia’ stato oggetto di un’ordinanza di chiusura per attivita’ abusiva di affittacamere, a seguito di segnalazione per sovrannumero di abitanti e di posti letto. Era stata la presenza di persone che entravano e uscivano con voluminosi sacchi a insospettire gli agenti appostati in zona per seguire i movimenti dei venditori abusivi. I vigili urbani hanno dovuto arrampicarsi e saltare da un tetto all’altro, sotto la pioggia battente, per inseguire alcuni occupanti dell’appartamento che hanno tentato la fuga. Complessivamente sono state denunciate sei persone, tutte in regola con il permesso di soggiorno, ed è stata sequestrata merce con marchi contraffatti, etichette e loghi, per un totale di circa 8.000 pezzi. Sequestrata anche una cucitrice professionale digitale, per il ricamo dei marchi direttamente sulla stoffa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here