Un goal in quattro partite e appena cinque punti guadagnati. Il campanello d’allarme in casa nerazzurra adesso suona forte, soprattutto per una fase offensiva tutt’altro che convincente. In più l’aggravante per il Pisa di avere giocato con l’uomo in più nella mezz’ora finale.

Il primo tempo scorre via senza scosse. Il Pisa tenta di far male ad una Alessandria compatta con alcune accelerazioni, gli ospiti rispondono con De Luca, ma di pericoli veri non se ne vedono.

Nella ripresa il Pisa aumenta il ritmo e la pressione. De Vitis davanti a Cucchietti calcia male, senza la necessaria convinzione. Davvero convincente invece la parata di Gori che respinge il pericoloso tiro di Bellazzini. I cambi danno energia al Pisa e la spinta ulteriore la procura Delvino che interviene duramente su Masucci prendendo il rosso diretto. L’assalto nerazzurro risulta sterile, fino all’ultimo istante quando Cernigoi ha palla della gioia sulla testa, ma Cucchietti vola e gela l’Arena.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here