Vedere con gli occhi dei robot e immedesimarsi nei loro processi cognitivi durante l’esecuzione di una gamma di operazioni, dalla presa di un oggetto al riconoscimento di persone.

E’ il senso di due mostre organizzate, nell’ambito delle iniziative del Festival Internazionale della Robotica a Pisa (dal 27 settembre al 3 ottobre), da Massimo Bergamasco, docente di robotica percettiva della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

La prima mostra, ‘A View from Within (Endophysical Robotic Perception)’, è allestita presso il Museo della Grafica dal 28 settembre al 2 ottobre ed espone una serie di video-installazioni integrate che illustrano i processi percettivi e cognitivi attivati dal robot durante la presa di un oggetto. La seconda, ‘A View from Within (Endophysical Robotic Perception) Phase 2’, è invece ospitata dalla Domus Mazziniana e le video-installazioni integrate illustrano i processi cognitivi che un automa esegue quando attua il riconoscimento di persone.

Il flusso continuo di visualizzazione rappresenta, secondo una prospettiva in prima persona, i dati sensoriali relativi al mondo esterno acquisiti dal robot e le differenti fasi dell’elaborazione attraverso algoritmi di intelligenza artificiale. Il visitatore, posto all’interno dello spazio di visualizzazione, percepirà visivamente un’esperienza unitaria dei processi percettivi del robot. Fonte Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here