Suonera’ alle 10.30 di lunedì la campanella che segna il momento della rinascita del Palazzo della Sapienza, che da lunedì tornera’ a ospitare, sei anni dopo la chiusura per rischio sismico e un lungo intervento di restauro e consolidamento strutturale, le attività quotidiane dell’Università di Pisa.

A quell’ora inizieranno le lezioni di Giurisprudenza: studenti e docenti dei diversi rami del diritto riempiranno a turno le sei aule del piano terra per una capienza complessiva di 230 posti. Lo rende noto l’ateneo pisano. Le stanze sono state ristrutturate e dotate di servizi funzionali, a partire dalla rete internet e dal sistema di proiezione audio-video, mentre l’ingresso generale da via Curtatone e Montanara sarà custodito con un servizio di portierato che gestira’ le entrate e fornirà informazioni.

“Abbiamo mantenuto la promessa di riaprire il Palazzo della Sapienza per l’inizio del nuovo anno accademico – ha commentato il rettore Paolo Mancarella – destinandolo, come da tradizione secolare, a sede delle lezioni di Giurisprudenza. È emozionante che siano proprio gli studenti, insieme ai loro docenti, i primi a far rivivere l’edificio. A questo primo passo ne seguiranno altri nelle prossime settimane, che riporteranno la Sapienza alla sua piena funzione accademica, con la ripresa delle attività  del dipartimento di Giurisprudenza, della Biblioteca giuridica e del Sistema Bibliotecario di ateneo. Più in là organizzeremo un’inaugurazione solenne per festeggiare la riapertura, così tanto attesa dalla comunità universitaria e dall’intera città”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here