È stato approvato dal consiglio comunale di Pisa, nella tarda serata di ieri, il nuovo regolamento sull’emergenza abitativa.

Tra le novità i diversi criteri per le assegnazioni degli alloggi popolari che premieranno maggiormente la residenza da tempo nel Comune rispetto all’Isee.

Pisa quindi si uniforma a Cascina, il comune a trazione leghista, che già aveva modificato le regole in merito privilegiando i cittadini italiani rispetto agli stranieri. La novità, elaborata senza il confronto con gli enti interessati quali Società della salute, sindacati ed associazioni di categoria, è stato duramente osteggiato dalle minoranze.

In particolar modo Diritti in Comune aveva presentato 81 emendamenti, poi tutti respinti. La delibera è stata approvata con 20 voti favorevoli e sette contrari. Fonte Ansa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here