Il nuovo vicolo del Vigna

Nuova vita per il vicolo del Vigna. La stradina era nota fino a poco tempo fa ai pisani con il poco edificante nomignolo di “vicolo del piscio”, sia a causa degli incivili che sfruttavano la posizione nascosta per fare i loro bisogni all’aria aperta, sia per l’assenza della fognatura nera. Adesso grazie alla collaborazione tra il Comune e residenti e commercianti della zona, il vicolo si sta riqualificando. Prima sono stati fatti i lavori per la nuova fognatura nera e la rilastricatura, cofinanziati da pubblico e privato, finiti a metà ottobre. Poi i volontari dell’Associazione Le Vettovaglie si sono rimboccati le maniche e hanno ridipinto i muri che erano imbrattati da scritte vandaliche. Sabato i lavori di imbiancatura finiranno, saranno posizionati vasi e piante grazie al contributo di residenti e commercianti e intorno alle 12, dopo la fine delle cerimonie istituzionali del 4 novembre, la strada recuperata sarà inaugurata con una festa aperta a tutti con la partecipazione dei protagonisti di quest’opera di riqualificazione. Allo studio anche la possibilità di mettere dei tavolini, per renderlo più vivo tutti i giorni.

Rimarrà chiuso l’accesso del vicolo da piazza delle Vettovaglie, in attesa dei lavori di Enel che deve rifare le linee (ed è per questo motivo che in alcuni punti ci sono i corrugati a vista). Sarà anche un disincentivo se ci fosse qualcuno che, nonostante il recupero, volesse di nuovo entrare nel vicolo dalla piazza per usarlo come bagno a cielo aperto. In attesa del recupero annunciato dei bagni pubblici di piazza Sant’Omobono.

Lascia un commento