Una piramide per l’arrampicata nell’area giochi di via Giovanni Falcone

Si è inaugurata nell’area verde di via Giovanni Falcone, nel quartiere di Porta a Lucca, una nuova struttura che va ad arricchire ulteriormente il “parco dei salti e dell’equilibrio” inaugurato nel 2013 e frequentatissimo dai bambini. La nuova area attrezzata si aggiunge ad una serie importante di interventi realizzati negli ultimi anni nel parco: nell’ottobre 2013 era stato inaugurato il parco dei salti, ultramoderno e coloratissimo, il «primo del suo genere» come disse allora il suo progettista, l’architetto Fabio Daole.

Nel corso del 2016 poi sono stati realizzati tre boschi per i nuovi nati (il “bosco delle comete”, il “bosco delle stelle” e il “bosco dei pianeti”), e una nuova area per la sgambatura cani.

Oggi si inaugura una nuova area giochi attrezzata con un gioco innovativo, una sorta di palestra di arrampicata in corde, dotata di scivolo, montata su una superficie gommata di circa 110 mq adiacente al vialetto pedonale, a proseguimento di quanto già realizzato con il “parco dei salti”, che in futuro  potrà beneficiare dell’ombra e del fresco degli alberi del bosco. La presidente Federica Ciardelli ha annunciato che in settembre il CTP6 insieme al comitato di quartiere organizzerà una festa con i bambini per inaugurare la nuova area.

È stata anche installata una fontanella di acqua potabile, progettata con un sistema di pompaggio che evita sprechi d’acqua e la possibilità che possa essere lasciata “aperta”. Gli alberi del bosco sono distribuiti su 8000 metri quadrati divisi in tre boschi contigui, ognuno dedicato ai neonati di un’annata: 2013, 2014 e 2015. Il progetto rientra nel Masterplan del verde del Comune di Pisa con prospettive che arrivano fino al 2025, elaborato insieme all’Università di Pisa e ad Euroambiente, la società che gestisce il global del verde del Comune di Pisa. È stata anche realizzata una nuova cartellonistica per tutte le aree gioco presenti nel Comune dove vengono indicate le norme di comportamento che regolamentano l’uso di queste aree verdi e di gioco; alla cartellonistica è stata affiancato anche un cartello più “giocoso”, utilizzando un linguaggio e una grafica di maggiore impatto per i giovani fruitori dei parchi gioco; il progetto è stato realizzato in collaborazione con i bambini delle scuole elementari.

 

Lascia un commento