Riqualificato il parco giochi in via Ordine Santo Stefano a Marina di Pisa

Ancora un’area verde riqualificata a Marina di Pisa che testimonia l’attenzione dell’amministrazione nei confronti del litorale, dopo l’apertura del parco della Camilla e dell’area di sgambatura cani. L’intervento di riqualificazione del parco giochi di Via Ordine Santo Stefano è stato il risultato di un progetto partecipato che ha visto coinvolte le scuole di Marina di Pisa e l’Associazione LP. Questo progetto culturale ha visto l’entusiasta partecipazione della scuola Niccolò Pisano condiviso con i bambini, le insegnanti e la dirigenza scolastica.

Sono state sostituite le ormai fatiscenti attrezzature ludiche con un’altalena e una struttura complessa dotata di scivolo, arrampicata e pertica, entrambe con pavimentazione antitrauma con disegni brillanti e variopinti. E’ stata inoltre realizzata una scenografica seduta circolare in legno su piattaforma sempre in legno, realizzata una nuova recinzione e nuove sedute, installata una fontanella di acqua potabile, progettata con un sistema di pompaggio che evita sprechi d’acqua e la possibilità che possa essere lasciata “aperta”  (in attesa di allaccio da parte di Acque Spa, che dovrebbe essere effettuato entro la fine del mese). Per quanto riguarda le opere a verde, sono state rimosse le Tamerici malate e la loro sostituzione avverrà subito dopo la fine della stagione estiva, rispettando i corretti tempi per la piantumazione degli alberi, stesso discorso per la realizzazione di una siepe lungo tutto il perimetro del parco. In occasione della messa a dimora degli alberi verranno coinvolti i bambini delle scuole che hanno seguito il progetto e verrà organizzata una festa per inaugurare la nuova area. Il costo complessivo della nuova area gioco è di circa 53.000 euro. I lavori sono stati realizzati dalla ditta Euroambiente s.r.l. di Pistoia, che ha vinto la gara d’appalto per l’esecuzione dei lavori. E’ stata inoltre realizzata una nuova cartellonistica per tutte le aree gioco presenti nel Comune indicante le norme di comportamento che regolamentano l’uso delle suddette aree, alla quale è stata affiancata anche un cartello più “giocoso”, utilizzando un linguaggio e una grafica di maggiore impatto per i giovani fruitori dei parchi gioco; progetto realizzato in collaborazione con i bambini delle scuole elementari.

“Un’altra area verde restituita alla città e che si aggiunge alle oltre 50 già disponibili – dichiara il vicesindaco Paolo Ghezzi – Abbiamo deciso di aprirla anche in attesa delle ripiantumazioni e delle opere a verde per consentirne l’uso dei giochi in attesa di una grande festa che faremo in autunno con i bambini che hanno lavorato al percorso partecipativo. Abbiamo inoltre accolto la proposta del quotidiano il Tirreno individuando nella grande panca circolare in legno l’elemento strutturale che, arricchito con le incisioni dei pensieri dei bambini, potrà ricordare la piccola Samantha che avrebbe avuto diritto, come ogni bambina o bambino, a godere di questi giochi e a vivere a pieno e con spensieratezza la sua giovane età”.

Lascia un commento