Quattro spot per educare a tenere la città più pulita

Quattro spot dedicati ai giovani e alla movida notturna per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e del patrimonio culturale di Pisa. Così la prefettura, insieme a Comune, Società della Salute, Scuola Normale, Parco di San Rossore e in collaborazione con Geofor e Avr, intende affiancare alle sua normale attivita’ di controllo del territorio tramite le forze dell’ordine e alla partecipazione a iniziative di volontariato positivo come quella dei ‘Cavalieri senza Vetro’, anche un progetto educativo, basato sulla comunicazione. Gli spot del progetto SanaPisa, ambientati tra Piazza dei Cavalieri, Lungarno, la pineta e la spiaggia del litorale pisano, utilizzano un linguaggio umoristico e la possibilità di immedesimarsi nel protagonista studente universitario per comunicare un messaggio in maniera più seria, come nello spot “La tua città, la tua casa”. La sostenibilità di questo progetto, che utilizza lo strumento dei media e dei social network come quello piu’ vicino e influente nei confronti dei giovani, spiega una nota del Comune, “è legata a una possibile trasformazione di SanaPisa in un gruppo di lavoro specifico che affianchi le istituzioni e in particolare la prefettura realizzando prodotti multimediali e non, attinenti alle tematiche o emergenze educative, sociali e culturali della città e agli spot si affiancano anche interviste ad alcuni giovani pisani”.

Lascia un commento