Endurance da record a San Rossore: 500 cavalli, 20mila pernottamenti

L’ippodromo e la tenuta di San Rossore si apprestano ad ospitare il “Toscana Endurance Lifestyle 2017” cioè quello che può essere definito l’evento sportivo dell’anno in rapporto all’internazionalità dei partecipanti. L’evento sarà presentato nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo venerdì prossimo alle 11.30 nella Sala delle Baleari, ma già lascia intravedere numeri clamorosi.

Alle gare di sabato 15 e domenica 16 luglio è infatti prevista la presenza di 516  binomi cavallo-cavaliere in rappresentanza di ben 43 nazioni. Saranno al via cavalli e cavalieri di tutti i continenti e i Paesi più rappresentati saranno l’Italia (199 iscritti), la Francia (68), gli Emirati Arabi Uniti e la Spagna (48), sono annunciati al via anche concorrenti in arrivo da Cina, Stati Uniti, Australia, Sri Lanka, Malesia, Arabia Saudita.

L’evento del prossimo fine settimana, supportato dalla presenza di due main sponsor del prestigio di “Meydan” e di “Azizi Developments”, ha tutte le caratteristiche per meritare una ribalta mondiale e non a caso è stato scelto per essere anche quest’anno l’unica tappa italiana dell’HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum Endurance Cup Festival, il prestigioso circuito internazionale voluto da Sua Altezza Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, vicepresidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai.

Per questo evento l’ippodromo di San Rossore è stato dotato di strutture all’avanguardia in fatto di accoglienza e di tutela della salute e del benessere del cavallo. Alcuni numeri parlano da soli: 6.063 metri quadrati di coperture temporanee, 100 tonnellate di ghiaccio, 624 box temporanei per i cavalli, 1.260 frecce indicatrici del percorso, 1.850 metri di transenne e recinzioni temporanee.

Come è accaduto nelle precedenti edizioni del “Toscana Endurance Lifestyle”, importantissimo si annuncia l’indotto turistico. Attribuendo a ogni cavallo un ampio seguito di persone (oltre al cavaliere e all’artiere vi sono sempre molti accompagnatori-tifosi, siano essi parenti o amici), in tre-quattro giornate di presenza a Pisa si può facilmente prevedere che saranno superati i 20 mila pernottamenti nella sola tornata di gare del mese di luglio.

Lascia un commento