Carceri: Sappe, violenta rissa tra detenuti a Pisa

“La situazione è stata davvero pericolosa”. Lo ha detto Pasquale Salemme, segretario toscano del Sappe, il sindacato autonomo di polizia penitenziaria denunciando una rissa avvenuta stamani nel carcere Don Bosco di Pisa. “La rissa è scoppiata verso 11 – ha riferito Salemme in una nota – e si sono fronteggiati nel cortile passeggi detenuti albanesi e nordafricani. Sono dovuti intervenire molti poliziotti per sedare i contendenti”.

Secondo il Sappe, gli agenti “nonostante la folle violenza dei detenuti, hanno contenuto al meglio le proteste anche se per alcuni feriti sono state necessarie le cure in ospedale”. “Il carcere di Pisa – ha sottolineato Salemme – ha una media di aggressioni al personale altissima, forse tra le più alte d’Italia. Il provveditore della Toscana è totalmente assente e l’amministrazione centrale deve provvedere quanto prima ad avvicendarlo. La politica penitenziaria della Toscana è allo sfascio”.

Lascia un commento