Cerimonia di giuramento per 14 nuovi cittadini italiani

Lunedì 22 maggio grande cerimonia in sala delle Baleari per festeggiare 14 nuovi cittadini italiani: si tratta di ragazzi tra i 18 e i19 anni, figli di stranieri residenti in Italia da oltre 18 anni consecutivi con regolare residenza e permesso di soggiorno, nati in Italia (la maggior parte a Pisa), e quindi a tutti gli effetti italiani e pisani. Al compimento del diciottesimo anno di età e fino al diciannovesimo, la legislazione italiana dà loro la possibilità di scegliere la cittadinanza italiana, presentando semplicemente una dichiarazione di volontà.

I 14 ragazzi che hanno partecipato alla cerimonia sono quasi tutti nati a Pisa o comunque in altre città italiane e residenti in città da diversi anni. Le nazionalità di provenienza delle loro famiglie sono varie: filippina, macedone, albanese e cinese. Quasi tutti studiano e frequentano gli ultimi anni delle scuole cittadine (Iti, Buonarroti, Pacinotti, Santoni, Fascetti, Matteotti) mentre alcuni hanno già un lavoro o lo stanno cercando.

Per la prima volta il Comune di Pisa ha organizzato una vera e propria cerimonia in cui i ragazzi hanno espresso, a seguito della loro dichiarazione di volontà, un giuramento di fedeltà ai principi della Costituzione italiana, di fronte al vicesindaco Paolo Ghezzi, al Vicario del Prefetto Romeo e all’incaricata delle Cittadinanze, Maria Raffaele. I ragazzi hanno ricevuto dal Vicesindaco il certificato attestante la cittadinanza, una copia della Costituzione Italiana e una bandiera tricolore.

Il vicesindaco Paolo Ghezzi li ha salutati a nome di tutta l’Amministrazione e ringraziati per la loro scelta: “Oggi avete scelto il nostro paese come luogo dove vivere e noi vi ringraziamo per la vostra scelta. In questa occasione vi consegniamo una copia della nostra Costituzione dove troverete espressi i diritti e i doveri del paese dove avete scelto di vivere”. Il Vicario del Prefetto Romeo si è unito ai saluti e ai complimenti per la scelta effettuata da ragazzi, invitandoli a leggere i primi 12 articoli della Costituzione. La cerimonia si è conclusa con l’Inno d’Italia, un brindisi collettivo, tante foto con le bandiere tricolori e un rinfresco esteso a tutte le famiglie dei ragazzi.

Lascia un commento