Tari: in arrivo l’avviso di pagamento

In arrivo gli avvisi di pagamento della Tari, la Tassa sui rifiuti, relativamente al primo semestre 2017, da gennaio a giugno. La scadenza del pagamento è fissata per il giorno 31 maggio 2017. Come in precedenza, in allegato è stato spedito anche il relativo modello F24 precompilato per effettuare il pagamento.

Per il 2017, rispetto all’anno precedente, le tariffe per le utenze domestiche sono sostanzialmente invariate, anzi in alcuni casi sono leggermente diminuite: i nuclei familiari composti da un occupante avranno una diminuzione pari circa all’1,8% e quelle con 6 elementi una diminuzione pari circa all’1%, mentre nelle consistenze intermedie, nuclei composto dai 2 ai 5 elementi, c’è una  sostanziale conferma. Per fare un esempio, una famiglia di 3 persone che abita in una casa di circa 95  mq, paga di Tari circa 206 euro a semestre per l’anno 2017. Per le utenze non domestiche si registra invece un modesto aumento che varia a seconda della categoria di appartenenza.

Chi ha eseguito la raccolta differenziata conferendo i rifiuti presso le stazioni ecologiche nel corso dell’anno 2016 ed ha quindi raccolto i cosiddetti “ecopunti”, si vedrà riconosciuto uno sconto, evidenziato  con la voce di Ecobonus nell’avviso di pagamento. Anche chi effettua il compostaggio aerobico individuale per i propri rifiuti organici, tramite compostiera domestica notificata dal Comune, acquisisce un punteggio aggiuntivo in “ecopunti”, che dà diritto allo sconto. Le informazioni in dettaglio per poter usufruire dell’Ecobonus sono contenute nel foglio informativo allegato  unitamente alle cartelle TARI e sono disponibili anche sul sito www.ambiente.comune.pisa.it.

Le ditte che hanno eseguito e documentato, tramite ditte autorizzate al recupero, di aver operato il riavvio al riciclo dei rifiuti, per vedersi riconosciuto lo sconto spettante dal regolamento, dovranno aspettare l’avviso di pagamento del secondo semestre.

Lascia un commento