Dal 7 al 9 aprile Pisa in fiore

Fior di città è l’evento che accompagna l’arrivo della primavera a Pisa. Giunta alla sua ottava edizione, la manifestazione si svolgerà dal 7 al 9 aprile ed è organizzata dall’associazione La casa della città Leopolda, in collaborazione con il comune di Pisa e la Fondazione Pisa. La città si trasforma in un grande giardino dove tutti posso entrare in contatto con la natura e fruire della sua bellezza. Laboratori interattivi, visite guidate, tour in battello, istallazioni artistiche, live painting, danza e musica saranno alcune delle attività a cui sarà possibile partecipare. Durante i tre giorni della manifestazione lungo le vie del centro storico saranno presenti numerosi stand ed espositori dove gli appassionati di giardinaggio troveranno una vasta scelta di piante, sementi e attrezzature. In più si potranno acquistare prodotti enogastronomici del territorio.

In Piazza Vittorio Emanuele II l’Associazione Cosmopolitan Golf Country Club allestirà un’area dedicata al golf per chi si vorrà cimentare in questo sport. Quando l’arte trae ispirazione dalla natura nasce il connubio perfetto per arricchire la città di ulteriore bellezza. A Palazzo Blu sarà presente l’istallazione “Loves me loves me not” dell’artista Rohan Kahatapitiya: un cubo di tre metri contenente una margherita con petali sospesi e in movimento. Un’altra installazione dell’artista, realizzata in collaborazione con gli studenti del liceo artistico Franco Russoli di Cascina, sarà collocata in Largo Ciro Menotti. Le Logge di Banchi ospiteranno una mostra di Bonsai e Suiseki di rilievo nazionale con esemplari provenienti dall’Italia e dall’estero a cura del Club l’Arte del Bonsai. Inoltre con l’iniziativa SOS Bonsai i soci del club forniranno preziosi consigli sulla coltivazione delle piante. In Corso Italia si svolgerà una performance di live painting: grandi margherite di cartone verranno dipinte sotto gli occhi dei passanti. Il Vespa Club metterà a disposizione le vespe storiche che verranno esposte lungo una strada fiorita in prossimità di Piazza del Carmine.

Una sezione del programma è interamente dedicata alle famiglie e ai più piccoli con lo scopo di far conoscere loro la natura e i suoi cicli. Il Ponte di Mezzo, in attesa del completamento dei lavori di restauro, sarà trasformato nel “Giardino dei piccoli” che ospiterà attività di riciclo creativo, ortoterapia e letture animate. I bambini impareranno a prendersi cura di piccoli germogli e piante. Sabato pomeriggio in Piazza delle Vettovaglie avranno la possibilità di creare oggetti di recupero ispirati agli anni ’60 e saranno coinvolti in spettacoli di giocoleria e musica. In Corso Italia, grazie agli studenti dell’Istituto Agrario Ermenegildo Santoni di Pisa, i visitatori potranno approcciarsi al mondo del giardinaggio realizzando miniserre di piante officinali.

Nel pomeriggio di sabato presso la Gipsoteca di Arte Antica i bambini e le loro famiglie potranno ascoltare racconti di fiori e antiche divinità per imparare come l’uomo nei secoli si sia approcciato alla natura e al suo incanto e partecipare alla creazione di piccoli oggetti. Domenica pomeriggio alle 18 sempre presso la Gipsoteca di Arte Antica Daniele Ronco si esibirà nel monologo “Mi abbatto e sono felice”, una riflessione su come si possa essere felice abbattendo l’impatto che ognuno di noi ha nei confronti del pianeta Terra. Presso la libreria Feltrinelli si potrà seguire un percorso sensoriale per imparare a riconoscere le foglie dal loro colore, profumo, consistenza e partecipare a un laboratorio sulle tecniche di giardinaggio. In contemporanea i visitatori potranno lasciarsi coinvolgere dai colori e dai profumi delle piante aromatiche in un percorso sensoriale in Piazza Vittorio Emanuele II. Una sezione di questo percorso, denominata “Percorso del bosco” sarà dedicata ai frutti rossi, alle piante della salute e ad altri frutti minori. I più piccoli, attraverso giochi e laboratori, impareranno l’importanza delle api per il nostro cibo e il loro ruolo nel ciclo di vita delle piante.  La piazza ospiterà anche l’esposizione di piante coltivate nel laboratorio di orticultura-terapia e di ceramiche artistiche nate dallo stesso progetto. Venerdì 7 aprile dalle ore 15 alle ore 19 il pittore e arteterapeuta Giorgio Fornaca terrà un laboratorio artistico.

Per gli amanti della fotografia e della natura sarà possibile esprimere la loro creatività e immaginazione. La Casa della Città Leopolda e l’Associazione fotografica Photo Experience organizzano un concorso fotografico che ha come tema fiori, piante, attività di giardinaggio e cura del verde. Le fotografie verranno esposte durante la manifestazione. La premiazione è prevista per domenica 9 aprile alle 17.30. Il primo classificato potrà partecipare ad un workshop gratuito a cura dell’Associazione Photo Experience. Piazza del Carmine ospiterà una sezione dedicata alla fotografia: l’Associazione Culturale Imago curerà un set fotografico dove sarà possibile stampare e affiggere come tanti post-it i ritratti che verranno realizzati. Per chi vuole imparare a fotografare la natura l’Associazione Photo Experience darà indicazioni sulle tecniche per ritrarre la natura con apparecchi diversi, dalla reflex allo smartphone. Numerose iniziative e visite guidate permetteranno di andare alla scoperta dei giardini nascosti della città e cogliere la magia e i profumi della primavera. Inoltre per l’occasione si potrà visitare il giardino pensile del Palazzo dell’Ussero e l’Orto botanico. Quest’ultimo domenica pomeriggio ospiterà un laboratorio per bambini, i quali potranno realizzare piccole creazioni da portare a casa. Anche quest’anno si potrà prenotare un tour in battello, della durata di circa un’ora, per chi volesse ammirare la città e i Lungarni da una prospettiva diversa dal solito.

Novità di questa edizione è la Green Night: sabato dal tramonto fino alla mezzanotte musica e danze animeranno le strade e le piazze principali coinvolgendo il pubblico in allegre e semplici coreografie. Varie associazioni culturali presenteranno danze etniche, danze tradizionali scozzesi, danze rituali di consacrazione dei cicli della natura, samba e swing anni ’60 e ’70 e in Piazza delle Vettovaglie si terrà un certo rock e blues.  Inoltre l’area espositiva del mercato resterà aperta fino a mezzanotte. Iniziative anche in Piazza Dante

Per ulteriori informazioni sul programma, sul regolamento del concorso fotografico e per eventuali prenotazioni (laboratori, visite guidate e spettacoli): http://www.pisainfiore.it.

Lascia un commento