Museo di Storia Naturale, Camera delle Meraviglie: molti oggetti donati

L’allestimento della riproduzione della Camera delle Meraviglie cinquecentesca, in corso presso il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa a Calci, non finisce di stupire.

All’invito a contribuire la risposta del pubblico è stata a dir poco entusiastica. Nel giro di poche settimane già decine di oggetti e reperti sono stati portati al Museo, dove vengono raccolti e catalogati. L’elenco è sterminato: abbiamo conchiglie fossili e non; una profusione di minerali; palchi di ungulati; uova; mute di serpenti; piume e penne di ogni genere; brocche in terracotta, vasi in ceramica, bottigliette in vetro, contenitori in rame di varie forme e misure; candelieri, lucerne, e portacandela; statuette in gesso e in terracotta; cornici; orologi; piedistalli, vecchi chiodi e occhiali; libri; fiori secchi e molto altro ancora. Non mancano neppure un coltello e una forchetta.

Lascia un commento