Piccole università: Sant’Anna e Normale tra le migliori al mondo

Libera Universita’ di Bolzano è al numero 10 tra le migliori piccole universita’ al mondo. “Un risultato eccezionale che conferma la validità della nostra universita’ e che ci da’ ulteriori motivazioni per crescere ed inserirci piu’ efficacemente nel territorio”, afferma il rettore, prof. Paolo Lugli. Il 2017 World’s Best Small Universities Ranking e’ la classifica di Times Higher Education dedicata alle piccole universita’. Alla seconda edizione, questo ranking vede unibz al decimo posto tra le migliori universita’ nel mondo. Al primo posto si trova CalTech. Assieme a Bolzano, figurano anche altre due universita’ italiane: la Scuola Normale Superiore (al quinto posto) e la Sant’Anna di Pisa (sesta). Anche la Francia si e’ piazzata bene, con tre universita’ tra le prime 10: l’E’cole Normale Supe’rieure (seconda), l’E’cole Polytechnique (quarta) e l’E’cole Normale Supe’rieure de Lyon (settima). Per poter entrare in questa classifica, e’ necessario che l’universita’ abbia un numero di studenti inferiore a 5.000, che vi siano presenti almeno quattro ambiti di ricerca e insegnamento e che sia stata rappresentata nell’ultima edizione del Times Higher Education’s World University Rankings.

“Questa positiva valutazione si somma ad altri indicatori – non ultimi i risultati della valutazione nazionale – che confermano i progressi compiuti dell’universita’”, afferma il rettore, prof. Paolo Lugli, “Negli ultimi anni siamo cresciuti numericamente e abbiamo ulteriormente migliorato la qualita’ del corpo docente, utilizzando al meglio l’ottimale rapporto docenti-studenti. Il riconoscimento di questo prestigioso ranking internazionale ci da’ una grande motivazione per il futuro, che deve vedere un sempre piu’ forte inserimento della Libera Universita’ di Bolzano nel territorio abbinato ad una forte spinta nella internazionalizzazione”.

Lascia un commento