Spaccio e droga: arresti e sequestri, smantellata organizzazione criminale

Le indagini, corroborate a livello di polizia dal coordinamento internazionale garantito dalla Direzione Centrale Servizi Antidroga ed a livello giudiziario dal prezioso intervento di Eurojust, hanno determinato l’individuazione e l’arresto di quattro soggetti, dediti al traffico ed importazione di droga che sono stati arrestati permettendo il sequestro di 10 kg di marijuana destinata alla piazza di spaccio pisana.

L’indagine ha consentito oltre agli arresti e sequestri sopra riportati anche il sequestro di: 3 autovetture; un pc portatile; 2 armi bianche (di cui un’arma impropria); un cappello di lana utilizzato per il camuffamento da parte dell’indagato e 6 telefoni gsm , utilizzati per il perfezionamento del reato; materiale utile al confezionamento e distribuzione della droga.

La sostanza stupefacente, era stata abilmente occultata all’interno di autovetture appositamente predisposte con doppi fondi, era interamente destinata alla “piazza” pisana, l’arresto dei responsabili ed il sequestro della sostanza ha consentito lo smantellamento dell’intera organizzazione criminale, con la denuncia all’A.G. di  24 soggetti.

I Finanzieri avevano avviato l’attività investigativa nel gennaio del 2014, quando a seguito di una attività investigativa hanno sequestrato a Pisa quasi 40 kg di marijuana, abilmente occultati in un garage intestato a soggetti pluripregiudicati.

Questa prima attività repressiva permise di avviare un filone investigativo ed il P.M., dott Giovanni Porpora, titolare del procedimento, ha coordinato e disposto ulteriori accertamenti verso un nucleo famigliare, stanziale nella città di Pisa, a cui apparteneva un soggetto indagato, risultato semilibero e pluripregiudicato per associazione a delinquere di tipo mafioso e traffico di droga. Queste indagine hanno portato agli arresti e ai sequestri di oggi. Fonte Guardia di Finanza

 

Lascia un commento